Infissi e Serramenti

Realizzazione di Porte interne ed esterne in legno, alluminio e ferro.

head infissi

L’infisso è il telaio su cui sono fissate le parti apribili, dette ante o partite,di finestre, porte ecc…, oppure i vetri o i pannelli di un serramento non apribile. Il serramento,è un elemento architettonico realizzato per la chiusura delle aperture ricavate nella muratura e che mette in comunicazione l’interno e l’esterno di un edificio (serramenti esterni), o due locali interni dell’edificio stesso (serramenti interni). I serramenti comprendono finestre, porte, vetrate fisse ecc..

Gli utilizzi degli infissi

Gli infissi vengono utilizzati per:

  • Passaggio di luce dall’esterno e consentire di guardare all’esterno – con serramenti fissi o apribili, entrambi con lastra di tamponamento trasparente, di solito in vetro.
  • Aerazione dei locali interni dell’edificio – con l’impiego di serramenti apribili o l’inserimento nel muro o in un serramento fisso di una griglia a persiana
  • Affacciarsi all’esterno dell’edificio – con finestre apribili
  • Accesso dall’esterno – con porte o porte-finestre
  • Passaggio tra due locali interni – con porte interne
  • Esposizione di prodotti al pubblico – con vetrate fisse
  • Oscuramento del locale – con persiane, tapparelle o scuri
img

Materiali con cui sono realizzati

I materiali costruttivi utilizzati in prevalenza sono stati il legno ed il ferro, mentre a partire dal secolo scorso gli infissi sono stati fabbricati anche con altri materiali metallici (tra i quali l’acciaio al carbonio o inossidabile, il bronzo e l’alluminio) e plastici come il PVC o con materiali misti come il legno/alluminio, il legno/bronzo, il legno/PVC/alluminio, ecc..
Ognuno dei materiali impiegati richiede l’utilizzo di accessori specifici come maniglie, cerniere, squadrette di giunzione ecc., che sono diversi da quelli impiegati per i serramenti realizzati con altri materiali.

Tipologie di infissi e serramenti

I serramenti possono essere apribili, fissi o composti da una parte fissa e una apribile. In questo caso le parti fisse vengono chiamate sottoluce fisso se sono sotto all’anta apribile, sopraluce fisso se sono sopra e laterale fisso se sono ai lati. Le parti apribili sono chiamate ante e si suddividono in:

  • porte
  • finestre. In questa categoria rientrano i moderni lucernari che illuminano i sottotetti
    porte-finestre. Sono simili alle porte come dimensioni e hanno sulla soglia un profilo sagomato simile a quello dei davanzali delle finestre ma ribassato, che garantisce la tenuta all’aria e all’acqua. Questa soluzione viene di solito utilizzata per accedere alle terrazze o nelle uscite secondarie del pian terreno

Esempi di apertura

A battente
I serramenti a battente sono quelli più diffusi, le ante sono girevoli con cerniere fissate su un lato verticale e la chiusura su quello opposto. Le parti apribili possono essere da 1 a 4, ma quando sono più di due e sono tutte aperte la stabilità può essere precaria per il peso eccessivo.
Vasistas
L’apertura a vasistas, scritto anche wasistas, è un sistema identico a quello delle finestre a battente con apertura all’interno, ma le cerniere sono posizionate sul traverso inferiore e la chiusura, detta cricchetto, su quello superiore. L’altro accessorio essenziale è il cosiddetto braccio limitatore d’apertura, che permette all’anta di rimanere aperta senza ribaltarsi all’ingiù.
Anta ribalta
L’apertura ad anta ribalta, detta anche ribanta, è un sistema che permette l’apertura di finestre e porte-finestre in legno, alluminio e PVC sia a battente che a vasistas con la stessa maniglia, che ha due posizioni per l’apertura. La prima posizione prevede l’apertura a battente normale, chiudendo poi l’anta e mettendo la maniglia nella seconda posizione il serramento si apre a vasistas.
Scorrevole
I serramenti scorrevoli sono utilizzati sia per le porte che per le finestre e le porte-finestre. Spesso vengono usati quando i locali sono piccoli e le ante a battente sarebbero d’ingombro una volta aperte. Il sistema classico è quello per finestre e porte-finestre, costituito da 2 ante apribili sotto le quali sono fissati dei carrelli muniti di ruote che scorrono sul binario inferiore facente parte del telaio.